Cari Colleghi, mentre ci avviciniamo al mese di maggio, desideriamo esprimere alcune riflessioni in rapporto ad una prossima ripartenza della nostra attività.

 

Gli Studi Odontoiatrici, essendo Studi Medici, non sono mai stati chiusi dalle diverse ordinanze che si sono succedute nelle scorse settimane. Le raccomandazioni che sono state da subito espresse hanno fatto limitare, responsabilmente, l’attività alle sole terapie urgenti e indifferibili.

Ciò nel rispetto delle ordinanze tese a limitare la libera circolazione individuale, se non per motivi di reale necessità, e soprattutto per evitare un’involontaria diffusione dell’epidemia.

I grandi sacrifici fatti dalla collettività e da tutti noi hanno permesso di diminuire la pressione sulla Sanità e di evitare bilanci ancora più tragici di quelli che abbiamo sopportato.

 

In previsione del prossimo allentamento del lockdown vogliamo ricordare che l’epidemia è ancora in corso ed è ancora pericolosa.

Non siamo al momento in possesso di protocolli validati sulle procedure di prevenzione e protezione all’interno dei nostri studi, per poter pensare di riprendere la nostra attività con i ritmi a cui eravamo abituati.

Inoltre attualmente vi è grande penuria anche dei DPI più semplici, e contemporaneamente, da speculatori, ci vengono proposte soluzioni prive di certificazioni, che non danno garanzie per la salute dei nostri pazienti, del nostro personale, di noi stessi.

 

Invitiamo pertanto tutti a mantenere il senso di responsabilità dimostrato e sottolineato in queste settimane ( ad esclusione di qualche caso sporadico ) e a programmare una ripresa dopo aver preso visione dei protocolli ufficiali, che sono in fase di elaborazione e che verranno presto pubblicati, nonchè dopo aver reperito tutti i presidi protettivi che verranno indicati nei protocolli stessi.

 

Rispettare queste linee significherà

  • Rispettare la salute dei nostri pazienti
  • Rispettare la salute dei nostri dipendenti
  • Rispettare la collettività, che ha già pagato un prezzo altissimo
  • Evitare possibili problematiche medico-legali ed assicurative
  • Evitare possibili conseguenze deontologiche e penali

 

In calce a questa comunicazione potrete trovare alcuni allegati, che non rappresentano linee guida , ma che possono dare alcune indicazioni interessanti in attesa dei protocolli ufficiali.

 

Vi ringraziamo per l’attenzione, con un caro saluto ed un augurio che questa terribile situazione si possa normalizzare in tempi accettabili.

 

GIAMPAOLO SABBIONI   ( a nome della COMMISSIONE ALBO ODONTOIATRI )

All.1 Rapporto ISS COVID 2 Protezioni – REV.V6

All.2 Protocollo Spagnolo

All.3 Schema riassuntivo