IL LAVORO PREPARATO DAI PRESIDENTI DELLE COMMISSIONI ODONTOIATRICHE DELLA LOMBARDIA, CHE ABBIAMO PUBBLICATO SUL SITO DEL NOSTRO ORDINE LA SCORSA SETTIMANA, E’ STATO PRESO COME RIFERIMENTO DA TANTISSIMI ORDINI DI TUTTE LE REGIONI.

ANCHE LE INDICAZIONI INVIATECI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE VANNO NELLA STESSA DIREZIONE.

OGGI CI SENTIAMO IN DOVERE DI APPELLARCI AL SENSO DI RESPONSABILITA’ DI TUTTI I COLLEGHI, ANCHE DEI POCHI (PER FORTUNA) CHE HANNO CONTINUATO A LAVORARE COME SE LA SITUAZIONE NON FOSSE DRAMMATICA.

E’ GIUSTO RIMANERE A DISPOSIZIONE DEI PAZIENTI PER FAR FRONTE A SITUAZIONI CARATTERIZZATE DA URGENZA O EMERGENZA, PER EVITARE CHE SI VERIFICHINO ACCESSI ALLE STRUTTURE DI PRONTO SOCCORSO, GIA’ OBERATE DI LAVORO.

MA TUTTI GLI ALTRI TRATTAMENTI DEVONO ESSERE RIMANDATI, IN UN MOMENTO MOLTO DIFFICILE PER TUTTI, MA SOPRATTUTTO PER IL PERSONALE SANITARIO CHE STA FACENDO FRONTE AD UN LAVORO IMMANE; DOBBIAMO AVERE RISPETTO PER LORO, CERCANDO DI IMPEGNARCI PER CONTENERE I CONTAGI DA COVID-19.

I NOSTRI STUDI SONO CERTAMENTE SICURI, MA L’IMPORTANZA DI LIMITARE SIA LA CIRCOLAZIONE DEI CITTADINI CHE I CONTATTI INTERPERSONALI, IN QUESTI GIORNI IN CUI VENGONO CHIESTI GRANDI SACRIFICI A TUTTI, E’ INDISCUTIBILE.

INOLTRE DOBBIAMO RICORDARCI DELL’IMPORTANZA DELLA TUTELA DELLA SALUTE DEL NOSTRO PERSONALE.

PER TUTTI QUESTI MOTIVI CI PERMETTIAMO ANCORA UNA VOLTA DI FARE APPELLO ALLA COSCIENZA DEI COLLEGHI, ALLA LORO RESPONSABILITA’ ED AL RISPETTO DELLA DEONTOLOGIA.

 

GIAMPAOLO SABBIONI   ( A NOME DELLA COMMISSIONE ALBO ODONTOIATRI )